martedì 3 settembre 2013

SPAGHETTI ALLA CHITARRA AL SUGO DI "CICALE DI MARE"

A Roma vengono chiamate "Pannochhie", ma sono conosciute anche come
 Cicale di mare o Cannocchie.
Quando ho l'occasione di acquistare le cicale di mare fresche non ho dubbi,
poca carne ma che dona alla tua ricetta un intenso sapore di mare.
Così preparo questo primo piatto semplice, profumato e molto gustoso.

Ingredienti per 4 persone:
-  gr.800 di Cicale di mare
-  30 pachino
-  prezzemolo
-  olio EVO
-  sale q.b.


Preparazione della ricetta:
Lavare le cicale sotto l'acqua corrente ed iniziare a recuperare la polpa tagliando la pancia con delle forbici, tenendone 4 intere per la decorazione del piatto ma sempre con la pancia tagliata.
In un pentolino metterci gli scarti delle cicale coprirle con acqua ed un pelato, fare bollire per pochi minuti schiacciando di tanto in tanto e filtrare il liquido ottenuto.
Ora in una padella dove andremo a mantecare la pasta, andiamo a soffriggere uno spicchio di aglio con dell'olio di oiliva, che poi toglieremo, aggiungere del prezzemolo tritato ed i pachino tagliati a metà. A fuoco lento cuocere i pachino aggiungendo il liquido ottenuto poco alla volta fino a quando avremmo ottenuto una salsa, ora togliamo con cura le pellicine dei pachino ed aggiungiamo la polpa delle cicale e quelle intere.
Lasciamo andare per 3 o 4 minuti e spengiamo.
Una volta lessati gli spaghetti trafilati al bronzo, li scoliamo e li mantechiamo nella padella aggiungendo se c'è bisogno del liquido.
Alla fine serviamoli con del prezzemolo e del pepe macinato.

Tempo indicativo di preparazione:20
Tempo indicativo per la cottura: 12 minuti
Tempo totale della ricetta: 32 minuti



Nessun commento:

Posta un commento