martedì 8 gennaio 2013

VELLUTATA DI ASPARAGI E CODE DI GAMBERONI

Che inverno sarebbe senza i passati di verdura?
Diciamo un passo più raffinato.
Una vellutata buonissima, semplice e molto versatile, si può servire come primo piatto 
ma anche come antipasto.
Un piatto sano per tutta la famiglia sfizioso e bello da vedere!



Questa è una variante alla vellutata, con dadini di pane croccanti
e del formaggio asiago.
Ingredienti per 4 persone:

- gr. 500 di asparagi
- gr. 80 di burro
- 1 cucchiaio di farina
- pepe
- 2 litri di brodo vegetale
- 2 cucchiai di panna
- 1 tuorlo
- rosmarino
- olio
- 12 gamberoni


Preparazione della ricetta:

Mondate gli asparagi togliendo la parte finale più dura e lessiamoli per 5 minuti in acqua bollente, scolateli e teneteli in caldo.
In una ciotolina prepariamo un composto con la panna e il tuorlo e teniamo da parte.
In una pentola sciogliamo il burro con un rametto di rosmarino e uniamo la farina, mescoliamo per pochi minuti, togliamo il rosmarino e aggiungiamo il brodo , mescolando.
Quando il brodo bolle aggiungiamo gli asparagi a pezzi.
Cuocere a fuoco medio per circa 35 minuti.
Ora a fuoco spento unire il composto di panna e tuorlo e frullare con un mixer ad immersione.
Pulire i gamberoni lasciando la coda intera. Mettere il carapace dei gamberoni in un pentolino con poca acqua e due pachino , lasciare bollire per pochi minuti, passare al colino e unire al brodino mezzo cucchiaino di maizena sino ad ottenete una crema densissima.
In una padella con un filo di olio cuocere i gamberoni per 1 minuto per parte fiammeggiando con un goccio di gognac.
Versare la vellutata bollente nelle monoporzioni unirci tre gamberoni al centro guarnire con un rametto di rosmarino, delle gocce di bisque ai gamberi, un filo di olio e del pepe macinato.




Tempo indicativo di preparazione: 20 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 30 minuti
Tempo totale della ricetta: 50 minuti



2 commenti:

  1. I gamberoni li mangio sempre con piacere e con la vellutata di asparagi sono ancora più invitanti.
    Colgo l'occasione per invitarti al mio nuovo blog
    pastaenonsolo.blogspot.it mi piacerebbe che ti unissi ai miei lettori, ci conto!!!! Ciao.

    RispondiElimina
  2. Grazie Giovanna, corro subito a spiarti....ahhhhh ancora grazie

    RispondiElimina