venerdì 24 agosto 2012

SPAGHETTI ALLE COZZE IN BIANCO


SI....LO SO...!!!!!
Questa ricetta non è ne originale ne particolare, ma anche i piatti della tradizione vanno documentati.
Spesso, la semplicità degli ingredienti e ell'esecuzione 
sono la premessa per un risultato finale eccezionale,
sempre che la materia prima sia di assoluta freschezza.
Avere l'opportunità di vivere vicino a delle località di mare significa avere sempre sotto gli occhi tante pescherie che ti invogliano a comprarlo.
Ed io non mi lascio mai scappare l'occasione per cucinarlo.


Ingredienti per 4 persone:
-  400grammi di spaghetti trafilati al bronzo
- 1 kg. di cozze
- prezzemolo
- olio pepe.

Preparazione della ricetta:
Pulire molto bene le cozze, e lavarle a lungo sotto l'acqua corrente.
In una padella calda metterci le cozze e sigillare con un coperchio.
Appena aperte fatele raffreddare, e separarle dai gusci, lasciando intere le cozze per la guarnizione e filtrare l'acqua rilasciata dai gusci e metterla nelle cozze sgusciate per mantenerle morbide.
In un altra padella che conterrà la pasta, fate imbiondire due spicchi d'aglio in abbondante olio e prezzemolo tritato, insaporire con due cucchiai, ora aggiungete tutte le cozze e insaporire per due minuti.  NON METTETE SALE. 
Togliete tutte le cozze e il loro sugo  dalla padelle e tenere da parte. La differenza viene ora!!
Nella stessa padella imbiondire nell'olio, aglio e peperoncino aggiungere il liquido di cottura e finire di cuocere la pasta scolata. La pasta rilascerà l'amido creando una cremina e solo allora quando gli spaghetti hanno raggiunto la cottura desiderata aggiungere tutte le cozze e un giro di olio abbondante.
Impiattare  con alcune cozze intere e cospargere di prezzemolo e pepe macinato al momento.

Tempo indicativo di preparazione:15 minuti
Tempo indicativo per la cottura: 20 minuti
Tempo totale della ricetta: 35 minuti


Una poesia di profumi e di sapori:

LA COZZA

Brutta, sporca, scura scura,
dentro il mar non fa figura.
Ma se è pronta da mangiare,
è davvero un altro affare!
Delle cozze gratinate
ne puoi fare scorpacciate.
La ricetta più apprezzata
 è la cozza all'impepata.
Assolute o all'occasione
con un poco di limone,
queste cozze sono egregie.
Sono come le ciliegie:
una sola ti si strozza,
ma da una cozza nasce cozza.
Mangiar cozze non fa male,
se non superi il quintale.








3 commenti:

  1. Ciao, la tua ricetta mi interessa molto, ma ti volevo chiedere quanti minuti devono cuocere gli spaghetti prima di essere messi nella padella, Grazie, ciao.

    RispondiElimina
  2. Buongiorno Giovanna, hai ragione per la cottura della pasta non è specificato bene. Dipende anche che tipo di pasta usi. Io non guardo mai i tempi indicati sulla confezione. Dovresti scolarla piuttosto al dente, forse un grado ancora in meno, e la devi far finire di portarla a cottura nella padella, ma sempre al dente. Non buttare via l'acqua della pasta perchè potresti averne bisogno di aggiungerne un pò. Perchè tutto dipende da che tipo di pasta usi.
    E' un piatto semplice, ma se ben fatto fa la differenza. Ciao a presto

    RispondiElimina
  3. Giusto Claudio, è semplice, ma deve esser fatto bene. E tu li hai fatti benissimo!! Un abbraccio e buona domenica!!

    RispondiElimina